Psicoterapia Disturbo Ossessivo-Compulsivo

La Psicoterapia potrebbe essere estremamente efficace per te se soffri di un disturbo ossessivo-compulsivo (DOC).

La Terapia Cognitivo Comportamentale (TCC) ti aiuta a ridurre la presenza di: 

Ossessioni: pensieri, impulsi o immagini ricorrenti e persistenti che sono vissuti come indesiderati, che spesso producono emozioni di pauradisgusto o senso di colpa

Compulsioni: comportamenti (ad es. lavarsi le mani, riordinare, controllare) o azioni mentali ripetitive (ad es. pregare, contare, ripetere parole mentalmente) che ti senti in obbligo a compiere in risposta a un’ossessione o secondo regole che devono essere applicate rigidamente. 

Se ti senti spesso obbligato ad agire o pensare in un certo modo e per questo cerchi di contrapporti e di resistere ma nonostante cerchi di contrastare e nascondere le tue azioni o i tuoi pensieri, questo sforzo non ti aiuta affatto a modificare il tuo comportamento, la Terapia Cognitivo Comportamentale può esserti d’aiuto. 

La presenza di ossessioni e/o compulsioni per un tempo significativo della giornata, che comporta una marcata sofferenza, può interferire con le attività del quotidiano e compromette il normale funzionamento sociale e lavorativo (lavoro, studio, vita di relazione, cura della casa o dell’igiene ecc.). 

Spesso vi è una tendenza a nascondere le proprie preoccupazioni legate a pensieri e comportamenti giudicati assurdi e inquietanti, e la conseguente presenza di vergogna

Le linee guida internazionali indicano la terapia farmacologica e la terapia cognitivo-comportamentale come i trattamenti più efficaci! 

La Psicoterapia nel disturbo ossessivo-compulsivo è finalizzata a breve termine a ridurre la quantità e la frequenza dei sintomi e, più a lungo termine, a ridurre la vulnerabilità della persona ai temi e ai meccanismi cognitivi che hanno contribuito alla genesi e al mantenimento del disturbo ossessivo compulsivo (DOC). 

La Terapia Cognitivo Comportamentale negli studi di esito appare superiore a qualsiasi altra forma di trattamento psicoterapico, in relazione alla riduzione della sintomatologia, alla stabilità del cambiamento, agli effetti collaterali, al rapporto costi-benefici, al miglioramento clinico. 

Nel confronto con la terapia farmacologica il trattamento cognitivo-comportamentale risulta avere un’efficacia confrontabile a breve e medio termine, mostrando un vantaggio nella stabilità del cambiamento (minori tassi di ricaduta) e nei minori effetti collaterali. 

Se reputi di soffrire di disturbo ossessivo-compulsivo (DOC)